LANCIO DELLA RUZZOLA – Comunicati

0

Verbale N°…………….

 

Consiglio di Specialità Ruzzola ad Esanatoglia in data 18-06-2016

PROGRAMMA ATTIVITA’ STAGIONE 2016-2017

1)GARE A SPUNTI STRUTTURATA COME ANNO 2015-2016 CAT A1,A2,B,C.

2) 5 GARE A SQUADRE A 10 LANCI UNFICATI uno per provincia compreso la coppa Italia che anche quest’ultima  verra’ disputata in una sola giornata senza pranzo finale;

regolamento : sorteggio primo turno pilotato onde evitare lo scontro di squadre dello stesso girone e squadre che si sono gia’ scontrate precedentemente.

3)GARE INDIVIDUALI PROVINCIALI : il numero da stabilire al momento della formazione dei calendari

4)ELIMINAZIONE DEI 5 SINGOLI INTERPROVINCIALI E CREAZIONE DI  GARE A COPPIE PROVINCIALI DI CAT A ,B,C piu’ giovane di 14 anni o una donna  dove si contenderanno la possibilita’ di partecipare ad un campionato italiano a coppie. Le gare di qualificazione verranno svolte insieme dalle provincie di ancona e pesaro mentre le provincie di macerata perugia ed ascoli ne svolgeranno di quelle stabilite al momento della formazione del calendario in programma 3 insieme (nei luoghi piu’ vicini da raggiungere ,si consiglia campi di norcia la muccia e pedaso ).i punteggi verranno assegnati come quelli per l’individuale.

5)FORMAZIONE DELLE SQUADRE

Numero di lanciatori per le gare a squadre : anche per la stagione 2016-2017 il numero di giocatori da poter utilizzare sara’ di otto piu’ nuovi tesserati di cui nelle gare a spunti 5 lanciatori giocanti + nuovo tesserato mentre nelle gare a 10 lanci 6 lanciatori giocanti + nuovo tesserato.mentre a partire  dalla  stagione 2017-2018 i lanciatori giocanti saranno sempre cinque piu’ nuovo tesserato sia nelle gare a spunti che nelle gare a 10 lanci. Rimane invariato il numero di lanciatori giocanti nelle gare promozionali dove saranno 6 + nuovo tesserato.

6) REGOLAMENTAZIONE PER LO SPOSTAMENTO DEI  GIOCATORI DELLE  SQUADRE:

  • (I giocatori di cat c nuovi tesserati e con eta’ superiore a 70 anni non vengono considerati nella regolamentazione degli spostamenti)
  • Le squadre di cat a1 possono prelevare giocatori dalla cat a1,a2,b e c.
  • Le squadre di a2 possono prelevare giocatori dalle squadre di cat a2 b e c e  max 3 giocatori dalle  squadre di  a1 .
  • Le squadre di cat b possono prelevare giocatori dalla cat b e c , max 3 giocatori dalle squadre di a2 o in alternativa 1 giocatore dalle squadre di  a2 ed 1 giocatore dalle squadre di 
  • Le squadre di c possono prelevare giocatori dalle squadre di cat c , max 3 giocatori dalle squadre  di cat b o in alternativa 1 giocatore dalle squadre di  cat b ed 1 dalle squadre di  a1 o a2.
  • Se si sciolgono squadre di a1 max 2 giocatori possono riformare una squadra di cat b completandola con giocatori di squadre di cat b e cat c
  • Se si sciolgono squadre di a2 max 3 giocatori possono riformare una squadra di cat b completandola con giocatori di squadre di cat b e c
  • Se si sciolgono squadre di cat b max 3 giocatori possono riformare una squadra di cat c completandola con giocatori di squadre di cat c.

7)MODIFICHE PUNTEGGI GARE A DIECI LANCI UNIFICATI

  • : 1 PUNTO DI ISCRIZIONE 0,5 PUNTI PER OGNI SUPERAMENTO TURNO.2 PUNTI AL 1 CLASS° ,1,5 PUNTI AL 2° CLASS , 1 PUNT0 AL 3 CLASS° 0,5 AL 4 CLASS° 0,5 PUNTI DAL 5°CLASS IN POI.

8) OBBLIGHI DEI COMITATI ORGANIZZATORI

  • NELLE GARE A 10 LANCI UNIFICATI , gare provinciali individuali a coppie e gare promozionali gli organizzatori(se necessario anche supportati dai com itati provinciali) hanno l’obbligo di premiare oltre con rimborsi spese come da tabelle figest, minimo i primi classificati con coppe targhe o oggetti ricordo.

9) OBBLIGHI DEI COMITATI PROVINCIALI

  • I comitati provinciali hanno l’obbligo di supervisionare le gare promozionali e di calendario che hanno luogo nella propria provincia ,che si svolgano nel rispetto delle regole stabilite dal comitato di specialita’,pena l’esclusione della gara nella stagione successiva.

 

10) ISCRIZIONI SQUADRE PER CAMPIONATO 2016/2017:

       Le iscrizioni al campionato a squadre dovranno pervenire ai propri Comitati Provinciali        

       entro e non oltre il 08/09/2016

 

11) RIPARTIZIONI PER LE PARTECIPAZIONI AI CAMPIONATI ITALIANI INDIVIDUALI 2016

 

PARTECIPAZIONE HAI CAMPIONATI ITALIANI INDIVIDUAALI FERMO 2016
CAT A %PARTECIP.2015-2016 PARTEC.CAMP.ITALIANO
MACERATA 34 24
ANCONA 38,6 27
PERUGIA 21,2 15
ASCOLI 13,6 10
PESARO 2,7 2
AREZZO   1
C.ITALIANO   1
TOTALE 80
CAT B %PARTECIP.2015-2016 PARTEC.CAMP.ITALIANO
MACERATA 31,5 23
ANCONA 21,8 16
PERUGIA 19,4 15
ASCOLI 6 4
PESARO 1,7 2
ROMA   2
AREZZO   2
64
CAT C %PARTECIP.2015-2016 PARTEC.CAMP.ITALIANO
MACERATA 23,6 20
ANCONA 7,2 6
PERUGIA 17,1 15
ASCOLI   4
PESARO 0,6 1
ROMA   2
FERMO   2
MODENA-REGGIO   10
RIETI   2
AREZZO   2
64

 

Alle ore 11,45, completati i punti all’ordine del giorno, la seduta viene chiusa.

 

     Letto approvato e sottoscritto

 

Il Segretario                                                                                                     Il Presidente

I Consiglieri

 

02-06-2009

comunicato società: riepilogo Verbali Specialità

Sant’Elpidio a Mare 16 Febbraio 2009 Ai Presidenti delle Società Sportive Ai Comitati Provinciali e per conoscenza alla Segreteria Nazionale REGOLAMENTO TORNEI A SQUADRE SOCIETA’ E DIECI LANCI TORNEI A SQUADRE 1 – Girone all’Italiana: Per la stagione 2008/2009 i gironi saranno 9 di cuì 3 di Cat. A; 3 di Cat B; 3 di Cat. C -a: Il numero delle squadre per la Cat. A sono: N° 8 per girone ; per la Cat.B N° 8 per il girone A, N° 11 per il girone B e N° 9 per il girone C; per la Cat.C N° 7 per girone ; Il campionato di cat A si svolgerà girone all’italiana con partite di sola andata più 6 tornei unificati a dieci lanci , compresa la Coppa Italia; queste gare verranno gestite direttamente dal Consiglio di specialità in collaborazione con gli organizzatori. Le iscrizioni per detti tornei dovranno pervenire agli organizzatori entro le ore 9,00 del Sabato anche quando le giocate si disputano di Domenica Le iscrizioni nelle gare a squadre 10 lanci compresa la Coppa Italia per l’anno agonistico 2008/2009 saranno pari ad € 60,00 per tutte le categorie – Dall’iscrizione verranno decurtati € 7,00 per squadra che andranno alla Specialità. (a chi organizza verrà riconosciuta una percentuale del 10% sui restanti € 53,00, per la premiazione e preparazione delle strade); nelle gare a 10 lanci la prima giocata si svolgerà a terne e di conseguenza vi saranno più semifinaliste, pertanto alle semifinaliste spetterà come rimborso € 60,00 Tutti i Tornei a 10 lanci si svolgeranno in due giornate ( Sabato pomeriggio e Domenica mattina), tranne la Coppa Marche in due Domeniche mattina. ) Si raccomanda gli organizzatori di programmare convenzioni opportune con ristoranti locali per consentire ai giocatori di pranzare adeguatamente con spese modiche. In occasione dello svolgimento della Coppa Italia si effettuerà il pranzo per le squadre finaliste e alle stesse verrà consegnato il rimborso spese togliendo la quota per il pranzo pari ad € 20,00 procapite. I sopra elencati tornei verranno organizzati unificando i gironi, assegnandone l’organizzazione uno per ogni provincia mentre la Coppa Italia verrà assegnata a turno a tutte le province. Si gioca sempre in 6 compresa la Coppa Italia In caso di finale con più di tre formazioni, la stessa si svolgerà a spingere, due formazioni per volta con giudice di percorso. La Cat. B con le stesse modalità della cat. A. Per la cat. C le modalità di gioco saranno le stesse, in più per questa categoria, per coprire le stesse giocate dei gironi delle altre categorie, si disputerà un altro torneo a dieci lanci senza quota d’iscrizione, solo per i punteggi. Le società che organizzano le gare non forniscono quasi mai i risultati al Comitato di specialità, anche perché molte squadre a fine gara non riportano il risultato conseguito nelle apposite tabelle, a tale scopo si stabilisce che nella prossima stagione agonistica alle società che non faranno pervenire i risultati in tempo utile, non verrà riconosciuta la percentuale per chi organizza ed inoltre alla squadra vincente che non indica il risultato nelle apposite tabelle esposte lungo il percorso o per comunicazione telefonica entro la giornata, verrà annullato il risultato acquisito. Si raccomanda inoltre alle società che organizzano di segnare in modo adeguato tutti i percorsi di gara, onde evitare discussione tra le squadre. – A partire da questa stagione è obbligatorio per chi organizza sia a squadre che individuale, stilare il verbale gara, ed Inviarlo via fax al responsabile del Comitato di Specialità Sig. Ridolfi Rolando, questo per i fini assicurativi ( N° fax 0742.810489 ) b Il rimborso spese per i tornei a spunti verrà assegnato dopo il Campionato Italiano a Squadre. -c: I punteggi saranno cosi ripartiti: per il girone all’italiana 3 punti alla vincente, 1 punto per il pareggio (4 – 4); per i tornei a dieci lanci saranno: Cat. A = 3-2-1-1 , Cat. B = 3-2-1-1 , Cat. C = 3-2-1-1 ; per tutte le categorie vi sarà 1 punto di iscrizione e 1 punto per ogni turno superato. -d: Partecipazione al Campionato Italiano a squadre stagione 2008/2009 Categoria A (12) le prime 4 di ogni girone; la prima giocata sarà a terne ( 4 terne) Categoria B (16) le prime 5 del girone A, le prime 6 del girone B e le prime 5 del girone C; Categoria C (14) così ripartite: n. 4 per girone, più una di Roma ed una di Arezzo; il tabellone del Campionato Italiano di cat. C, sarà composto da due terne e quattro coppie, in una terna sarà presente la squadra di Roma, nell’altra quella di Arezzo. Il Consiglio di Specialità Ruzzola auspica che, in occasione del Campionato Italiano di Ruzzola, si possa organizzare una gara di ruzzola tra squadre delle province in cui non si pratica la ruzzola, da svolgersi nel giorno delle semifinali, con l’impegno a ricambiare la partecipazione ai Campionati delle altre specialità. Per le retrocessioni e le promozioni si stabilisce quanto segue: Dalla categoria A retrocederanno le ultime 2 squadre di ogni girone Dalla categoria B saranno promosse 6 squadre (le prime 2 di ogni girone). Dalla categoria B retrocederanno le ultime 2 squadre di ogni girone. Dalla categoria C saranno promosse 6 squadre le prime 2 di ogni girone Le squadre vincenti del Criterium Nazionale di categoria B e di categoria C Verranno promosse di diritto e pertanto se non rientrerà tra le prime due del girone Prenderà il posto della seconda del suo girone. Individuale : retrocessioni e partecipazioni ai Campionati Per le retrocessioni e per la partecipazione ai Campionati Italiani sarà considerato valido il punteggio se gli interessati avranno disputato: la metà se pari o la metà più uno se dispari, dei tornei Provinciali. In relazione alle retrocessioni si ribadisce la regola che retrocedono di categoria gli ultimi classificati nel campionato provinciale, in numero pari a quanti ne vengono promossi dalla categoria inferiore. In relazione alle promozioni si stabilisce che, per confermando le precedenti disposizioni, indipendentemente dall’età, i finalisti del Campionato Italiano Individuale sono di diritto promossi alla categoria superiore Le iscrizioni per le gare provinciali individuali per la stagione 2008/2009 sarà pari ad € 10,00 pro capite per tutte le categorie. Ai finalisti dei Campionati Italiani Individuale di qualsiasi categoria, la Specialità metterà a disposizione medaglie d’oro. Al 1° class. medaglia gr 5; al 2° gr 4; al 3° gr 3; dal 4° al 10° gli organizzatori provvederanno alla premiazione La Specialità in occasione dei Campionati Italiani Individuali,oltre alle medaglie d’oro e le maglie tricolore, offrirà il pranzo ai finalisti, semifinalisti ed a tutti coloro che pur essendo stati eliminati il sabato, intendono assistere alla finale. ( € 20,00 pro capite è la quota che la specialità mette a disposizione ); in occasione del campionato a squadre, la specialità offrirà il pranzo ai semifinalisti e finalisti. E:- In relazione alle gare individuali Provinciali l’assemblea stabilisce quanto segue: a) la mancata partecipazione del giocatore alla gara dopo l’iscrizione comporta la non assegnazione del punteggio relativo all’iscrizione. b) le gare individuali provinciali si svolgeranno con n. 8 (otto) lanci per ogni gara, al fine di snellire le gare. Si ribadisce la puntualità, ed il rispetto del regolamento; Per la stagione 2008/2009, vi saranno n. 4 gare individuali coincidenti per tutte le provincie. I Campionati Italiani Individuali si svolgeranno a 10 Lanci. e:- Si rettifica che nei Campionati Italiani una volta compilati i cartelloni ( scadenza per ulteriori modifiche riserve entro ed non oltre le ore 12.00), Gli stessi non potranno più essere modificati. Se nella categoria A dovesse mancare qualche giocatore, la batteria interessata giocherà con il “ buco”, e la Provincia del Lanciatore assente nei Campionati dell’anno dopo avrà un giocatore in meno. Se il giocatore mancante dovesse essere di categoria “B o C”, l’eventuale “buco” verrà coperto dalla Provincia organizzatrice, fermo restando il fatto che la Provincia a cui mancherà il giocatore l’anno successivo avrà un giocatore in meno. È compito delle società fare in modo ed attivarsi perché le varie rappresentative Provinciali siano al completo comunicando ai Comitati Provinciali le varie defezioni. f:- Quote Iscrizione per il campionato a Squadre Categoria A: € 200,00 + € 100,00 cauzione Categoria B: € 180,00 + € 100,00 cauzione Categoria C: € 150,00 + € 100,00 cauzione Agli organizzatori verranno riconosciuti € 30,00 per eventuali spese. g:- La cauzione verrà interamente restituita a fine stagione se la squadra parteciperà a tutte le partite di campionato (Girone all’Italiana). Per ogni mancata presenza verranno decurtati € 25,00 sulla cauzione; l’eventuale Somma decurtata andrà alla specialità. h:- In caso di parità di punteggio per definire la classifica saranno presi in considerazione: 1° – Scontro diretto 2° – Miglior punteggio nei tornei a dieci lanci 3° – totale punteggio girone all’italiana 4° – Totale punteggio dieci lanci i: – Le iscrizioni per la finale del Campionato a Squadre sarà di € 60,00 Le iscrizioni per la finale del Campionato individuale sarà di € 10,00 l: – In ogni gara, che sia Individuale, coppie, squadre o terne, dove è prevista una finale, la stessa dovrà essere segnata e stabilita prima dell’inizio della gara m:- Si ribadisce che tutte le formazioni devono indossare un abbigliamento sportivo adeguato ed uniforme ( per uniforme si intende che tutti i componenti della formazione debbono indossare maglie o tute uguali). Nel caso del Campionato Italiano la disposizione è tassativa, pena l’esclusione dalla manifestazione. n:- Si invitano tute le società Sportive ad applicare o riportare lo Stemma della Federazione sulla divisa sportiva. ( obbligatorio per statuto ) o: – Gli organizzatori dei Campionati Italiani dovranno comunicare i percorsi di gara almeno 3 mesi prima dello svolgimento per la verifica della commissione tecnica, che dovrà dare l’approvazione entro il mese successivo. p: – Sono considerati giovani i nati 01/01/ 1992. Settore Giovanile Per aiutare i giovani ad avvicinarsi a questi specialità, vi è la necessità di creare una categoria Under 18 e nuovi tesserati (mai tesserati), che parteciperà al Campionato Italiano. q: – Per i ragazzi fino ai 18 anni non sussiste vincolo di categoria per la formazione delle squadre. q1:- Per gli ultra 65 anni di età non sussiste categoria per le squadre. r: – Quota tessera e assicurazioni: Il costo della tessera per il 2009 sarà di euro 30,00 – cosi suddivisi: € 12,00 quota assicurativa contro terzi, € 5,00 quota Federale, € 3,00 assicurazione personale, € 10,00quota destinata alla Specialità con la quale la Specialità organizzerà premiazioni, acquisterà materiale didattico per le scuole, coprirà le spese per la gestione della stessa Specialità, contribuirà all’organizzazione dei campionati Under 14, organizzerà corsi per tecnici , professori e premiazioni di fine anno, acquisterà medaglie d’oro per i Campionati , ecc. Per i Soci sostenitori € 5.00, per i Dirigenti € 8.00. Quota tesseramento per ultimi tre mesi dell’anno solare ( da ottobre a Dicembre ). A partire dalle prime gare della stagione, per i nuovi tesserati, la quota spettante alla specialità non dovrà essere versata perché la specialità ritiene opportuno agevolare i nuovi tesserati, e le tessere verranno fatte con il solo versamento alla federazione. s: La Commissione Tecnica dovrà visionare le strade dei campionati e dare il suo benestare, subito dopo che la Commissione di Specialità avrà assegnato l’organizzazione al richiedente. La picchettatura verrà controllata la settimana prima delle gare. Il parere della Commissione Tecnica è insindacabile. Gli organizzatori dei vari Campionati e della Coppa Italia, dovranno provvedere per il pranzo della Commissione Tecnica. t: Si ricorda inoltre che come da regolamento, per ogni gara Provinciale è obbligatorio nominare un Direttore di gara coadiuvato da 2 giudici. Per le gare Nazionali vi sarà un Direttore e almeno quattro giudici. U: Clausole per le squadre che avendo conquistato il diritto di passaggio di categoria, e non adempiono a tale dovere I componenti delle squadre che hanno acquisito sul campo una determinata categoria rimangono in quella categoria anche se nell’anno successivo non fanno parte di nessuna squadra. Apertura categoria B per nuove formazioni di squadre. Per la Cat. B,. Si delibera di stabilire in n. 10 i componenti massimi di ogni girone. Le squadre nuove provenienti da enti diversi (dalla FIGeST) potranno essere considerate al massimo di cat. B. Per le formazioni di categoria B retrocesse qualora volessero ricostituirne una nuova nella stessa categoria, non potranno utilizzare più di 3 giocatori della vecchia. Devono comunque essere rispettati i vincoli di categoria già esistenti. Per agevolare la partecipazione dei giovani, si invitano tutte le squadre a provvedere ad iscriverli prima dell’inizio della gara, alla presentazione della scheda. Ogni squadra può iscrivere più di un giovane , ma a lanciare dovrà essere uno per volta. – Gare promozionali in Calendario Per tutte le gare promozionali inserite in calendario si stabilisce che va destinato in premio almeno il 70% e il 10% alla specialità. – Regolamentazione di tutta l’attività Al fine di assicurare a tutti i tesserati ed organizzatori la copertura assicurativa sia per le gare ufficiali di calendario che per quelle di allenamento è sempre necessario avere l’autorizzazione dell’ente proprietario della strada. COMPOSIZIONE TABELLONI CAMPIONATO ITALIANO Categoria B: la miglior prima del girone, incontrerà la sesta per la; NB: si invita tutti gli atleti in occasioni di premiazioni e assemblee ad non lasciare il punto di ritrovo finche non sia tutto concluso ( specialmente in occasione di premiazioni, per il rispetto e il riconoscimento di chi organizza.) Il Presidente Vitellozzi Valeriano

Share.

Comments are closed.