IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA INCONTRA LO SPORT ITALIANO

0

Nella giornata di lunedì 12 giugno ore 18.15 a Roma presso lo Stadio dei Marmi, all’interno del Parco del Foro Italico, si è svolta la cerimonia “Il Presidente della Repubblica incontra lo Sport Italiano”.

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella è stato ospite per la prima volta nella Casa dello Sport italiano in una cerimonia storica per la sua esclusività e che ha avuto luogo nel rispetto delle stesse regole di protocollo che di norma vigono al Palazzo del Quirinale e con alti criteri di sicurezza vista l’importanza dell’occasione.

A fare da anfitrione è stato il padrone di casa, il Presidente del CONI Nazionale Giovanni Malagò, ma ad accogliere il Presidente erano presenti anche il Ministro dello sport Luca Lotti ed altre importanti figure del CONI e dello sport nazionale.

Dietro invito del CONI 250 rappresentanti delle realtà sportive italiane, CONI, Presidenti delle FSN/DSA/EPS, Comitato Paralimpico, Dirigenti, Atleti ed altre personalità importanti del mondo sportivo del Bel Paese hanno avuto l’onore ed il piacere di stringere la mano al Presidente Mattarella: tra questi c’era il nostro Presidente Enzo Casadidio, accompagnato per l’occasione dal Sig. Mauro Sabatini, Presidente della Disciplina Lancio della Ruzzola e Campione Italiano della specialità. Dopo la stretta di mano col Presidente della Repubblica, il Pres. della FIGeST ha colto l’occasione del breve colloquio consentito per comunicare al Pres. Mattarella la sua provenienza dalle zone del Centro Italia maggiormente colpite dal terremoto e per chiedergli di continuare a dare il suo sostegno morale a tutti coloro che sono stati colpiti così duramente dal sisma: il Presidente Mattarella ha sottolineato il suo apprezzamento per quanto lo sport italiano sta facendo per contribuire alla rinascita delle zone colpite dai terribili eventi.

Il Presidente della Repubblica, nel suo discorso, ha sottolineato l’importanza dello sport per l’Italia, metafora del Paese e, ricordando che lo sport si fonda sui principi di lealtà e di correttezza, ha chiesto a tutti i presenti di difenderlo da interferenze esterne guidate da interessi puramente economici che mirano ad alterarne valore e significato.

Il Presidente Mattarella ha tenuto a ricordare anche che tutti coloro che sono investiti di responsabilità (società sportive, dirigenti, campioni, etc…) sono un riferimento per i giovani.

La visita si è conclusa con una foto di gruppo e con le ultime parole del Presidente Mattarella per ringraziare e fare gli auguri a tutti i presenti perché contribuiscano al miglioramento della società e del nostro Paese.

Segreteria FIGeST

Share.

Leave A Reply