COVID: DPCM E SOSPENSIONE ATTIVITA’

0

COMUNICATI STRAORDINARIO ATTIVITA’ FEDERALE

4 Dicembre 2020

In virtù del nuovo DPCM del 3 Dicembre 2020 si comunica che la Federazione ha ritenuto opportuno prorogare la sospensione dell’attività fino al 10 gennaio compreso.

Si invita a leggere la comunicazione del Segretario Gen.le CONI Carlo Mornati:

[Untitled]_2020120412135839

25 Novembre 2020

Si comunica che la sospensione dell’attività sportiva è estesa fino alla data del 3 Dicembre 2020 compreso, salvo diversa comunicazione.

06 Novembre 2020

OGGETTO: PROVVEDIMENTI A SEGUITO DEL DPCM DEL 4 NOVEMBRE 2020
IL PRESIDENTE

VISTO il DPCM del 04/11/2020 con il quale vengono emanate norme restrittive per il contenimento del COVID-19;

VISTO che lo stesso DPCM fornisce una classificazione del territorio italiano in tre zone in base alla gravità della situazione epidemiologica e che in alcune di queste sono vietati gli spostamenti tra Regioni e tra Comuni della stessa Regione;

VISTA la richiesta da parte del C.O.N.I. nella quale mettendo in evidenza quanto riportato dall’art. 1 comma 9 lettera e) dello stesso DPCM ci richiedono i calendari con gli eventi e le competizioni “d’interesse nazionale”;

in recepimento delle raccomandazioni e obblighi, dopo una attenta analisi rispetto alla situazione legata alla pandemia di COVID-19 e constatando che l’attuale situazione non consente una sicurezza generale per la tutela della salute dei nostri tesserati

DISPONE

LA SOSPENSIONE DI TUTTA L’ATTIVITA’ SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE FINO AL 24 NOVEMBRE 2020 COMPRESO. SONO CONSENTITI ESCLUSIVAMENTE GLI ALLENAMENTI IN FORMA INDIVIDUALE.

SI RISERVA DI MODIFICARE TALE TERMINE AL 3 DICEMBRE O ANCHE OLTRE SE LA SITUAZIONE EPIDEMIOLOGICA DOVESSE RICHIEDERLO.

La salute di ciascun tesserato è per noi fondamentale e prioritaria rispetto a qualsiasi traguardo sportivo da raggiungere.

COMUNICATO INTERRUZIONE ATTIVITA’

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri firmato il 3 novembre 2020

Dpcm_3_novembre_2020

Con l’ultimo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri sono state adottate ulteriori misure di contrasto alla diffusione del virus.

Nello specifico l’art. 1 comma 9, lettera e) statuisce che “sono consentiti soltanto gli eventi e le competizioni – riconosciuti di interesse nazionale con provvedimento del CONI e del CIP – riguardanti gli sport individuali e di squadra organizzati dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva ovvero da organismi sportivi internazionali, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni Sportive Nazionali, Discipline sportive associate e enti di promozione sportiva.

Ovviamente si raccomanda di tener conto delle restrizioni specifiche della propria regione di appartenenza in base alla suddivisione indicata:

Share.

Leave A Reply